Il tempo di attesa: un valore aggiunto per chi comprende la qualità di un servizio.

intervista alla dr. Maria Stella Tarico

Una donna capace di sognare, di progettare, di operare come un’artista, di trattare i pazienti con grande empatia, di ottenere risultati incredibili, di circondarsi dei migliori collaboratori, di selezionare i migliori device, di attenzionare la comunicazione e la brand reputation, di agire sempre per il raggiungimento dell’obiettivo migliore. Maria Stella Tarico, chirurgo plastico specializzato, dirigente medico, fra pubblico e privato. L’incredibile ascesa del suo brand? L’originalità della sua vision e l’eccellenza dei suoi trattamenti, che forniscono ai pazienti la possibilità di attingere alla medicina estetica ed alla chirurgia plastica e ricostruttiva allo stato dell’arte. Inizia così la diffusione del suo brand, e da allora non si è più arrestata. Riesce a rendere lo studio medico presso cui opera accessibile a tanti, pur mantenendo standard qualitativi fra i più elevati nel settore e un forte senso di esclusività. E le prenotazioni sono in netta ascesa, come le attese.

Dr. Tarico: “Abbiamo prenotazioni in aumento, ore e ore di lavoro da qui ai prossimi mesi. Credo che questa apertura, questo uscire da un target ristretto, stia creando una nuova tendenza, di cui sono molto orgogliosa. Nasce sempre una nuova idea, arriva un nuovo macchinario dedicato ad un diverso trattamento, destinato ad un maggior numero di inestetismi o di patologie. Qui il tempo non si ferma mai, anzi scorre ad un ritmo più veloce”.

Ci sono cose che non si possono comprare... diceva il testo di un famoso spot pubblicitario di qualche anno fa. Fra queste i tempi di attesa, ai quali bisogna sottostare. E bisogna diffidare delle sale d’attesa vuote.

Dr. Tarico: “Preghiamo i nostri pazienti di prenotare per tempo un trattamento, di programmarlo con il giusto anticipo. Noi faremo comunque di tutto per venir loro incontro nel minor tempo possibile. Ma c’è una sostanziale differenza fra le priorità temporali previste per le prestazioni d’urgenza, o da fornire in tempo breve per evitare l’aggravarsi delle condizioni di un paziente, e le normali visite, gli esami programmati ed i trattamenti estetici non urgenti. In caso di urgenza, i nostri pazienti sanno come contattaci subito. Ed anche in sala di attesa, inutile lamentarsi. Il nostro è uno studio medico. Ogni trattamento merita il giusto tempo e la giusta attenzione”.

I tempi di attesa e la disponibilità sono un valore aggiunto per chi comprende il valore della qualità di un servizio o di un prodotto. Anche i milionari aspettano. Nella lista di attesa delle auto di lusso spicca il famoso brand Aston Martin con la DBS: 28 mesi di attesa. Seguono la Ferrari, con la F430 Scuderia: 2 anni di attesa, la Morgan Aeromax: 2 anni di attesa, la Lamborghini Murcielago, LP 640, 18 mesi di attesa. E vuoi la borsa di Angelina Jolie? Basta mettersi in lista d’attesa! La Capucines di Luis Vuitton, una delle ultime creazioni della Maison francese, è diventato l’oggetto del desiderio più amato dalle donne, molte delle quali stanno ancora aspettando. Anche per un abito made in Italy su misura, da uomo o da donna, confezionato da sarti che lavorano ancora i tessuti a mano, è necessario almeno un mese di attesa, a volte due.“Il vestito su misura è una poesia. Il cliente si deve conoscere, bisogna studiarne l’anatomia nel dettaglio prima di poter iniziare, ed eseguire almeno 3 prove”, parole dello storico sarto milanese Giuseppe Buccheri. E vogliamo parlare di Roberto Ugolini, artigiano fiorentino, detto il maestro? Scarpe su misura: solo 6 mesi di attesa per coccolare i vostri piedi. Si potrebbe continuare all’infinito… Quindi non lamentiamoci se c’è da aspettare. “L’attesa del piacere è essa stessa piacere”, scriveva Gotthold Ephraim Lessing, e “Se si costruisse la casa della felicità, la stanza più grande sarebbe la sala d’attesa”, scriveva Jules Renard!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *