Tunnel Carpale

Tunnel Carpale


tunnel carpale

Tunnel Carpale: informazioni generali 

Il fattore scatenante la Sindrome del Tunnel Carpale è un aumento di pressione all’interno del canale carpale. Può essere causato da varie patologie, fra cui il diabete, l’ipotiroidismo, l’artrite reumatoide, le malattie sistemiche, le patologie ormonali, la gravidanza, i traumi o il tipo di attività lavorativa. I sintomi sono: formicolio doloroso, dolore del braccio fino alla spalla, deficit di forza con caduta di oggetti dalla mano. Dopo aver ricorso, nella fase iniziale ed entro un anno dall’inizio dei sintomi, a trattamenti come antinfiammatori, infiltrazioni, immobilizzazione del polso, è possibile valutare un trattamento chirurgico.

TECNICA DEL TRATTAMENTO

Il trattamento chirurgico, che può essere effettuato a cielo aperto o per via endoscopica, consiste nella sezione del legamento traverso del carpo, per consentire la diminuzione della pressione all’interno del canale del carpo. La metodica a cielo aperto prevede un’incisione che può variare secondo le tecniche; anche nella metodica endoscopica esistono alcune varianti. Un’accurata visita del chirurgo precederà l’intervento, per valutare la tecnica più opportuna per il paziente. L’intervento può essere eseguito in anestesia locale o loco-regionale, in regime di Day-Hospital. Il bendaggio verrà mantenuto sino alla data di rimozione dei punti di sutura, che varierà al variare della tecnica utilizzata.

POST TRATTAMENTO

Dopo l’intervento è necessario un periodo di assoluta immobilità dell’arto, periodo che varierà in base alla decisione del chirurgo. Il ritorno all’attività lavorativa è più veloce con la tecnica endoscopica. La cicatrice potrà presentarsi dolente e sensibile nei primi mesi dopo l’intervento, problema che generalmente si risolve entro sei mesi.

Visita preliminare, intervento e decorso post-intervento saranno effettuati e monitorati personalmente dalla dottoressa Maria Stella Tarico presso il Centro di Catania.


Hai dubbi? Parliamone

Contattaci. Ci confronteremo, gratuitamente e senza alcun impegno.


Maria Stella Tarico – miodottore.it