Chirurgia plastica auricolare: il lobo bifido, un inestetismo, una patologia da curare.

Chirurgia plastica auricolare: il lobo bifido, un inestetismo, una patologia da curare.

Dettaglio di bellezza. Piccolo elemento visibile, sempre in mostra più di quanto siamo consapevoli. Minuto e piccino ma importante, non va sottovalutato. Mai trascurare i dettagli. Protagonista del suo spazio, a metà fra luce e ombra, fra volto e capelli. Sensibile oggetto e soggetto del piacere, spesso ornato da gioielli brillanti, bello (quando è bello) anche al naturale. Oggi parliamo dell’orecchio e delle sue imperfezioni. Una delle più comuni è il lobo bifido, conosciuto anche come schisi, coloboma, fessurazione. Il lobo bifido non è solo altamente antiestetico, è una vera e propria patologia che va corretta. Consiste nella separazione del lobo auricolare in due metà, frequentemente provocata da un orecchino strattonato, da traumi o da infezioni di diversa entità, più raramente anche da una condizione congenita, e rappresenta un problema molto diffuso che interessa sia uomini che donne. Parola d’ordine: Rimodellare. Riparare l’area danneggiata, recuperare la forma corretta. Ellissi e curve armoniche che contrastino fessure, spigoli, asperità. Compito del chirurgo è quello di ripristinare funzione, forma ed estetica, e a volte, se necessario, ridurre le dimensioni del lobo. Si, per procedere alla ricostruzione dei tessuti danneggiati è necessario intervenire chirurgicamente, con un piccolo intervento che possa ricostruire e riunificare con punti di sutura i bordi separati. Obiettivo? Un lobo scultoreo, un piccolo grande dettaglio, capace di cambiare la fisionomia di un volto. La scheda dell’intervento è semplice: il problema può essere facilmente risolto grazie ad un intervento ambulatoriale, eseguito in anestesia locale ed in pochi minuti.

  • modalità di ricovero: ambulatoriale
  • durata dell’intervento: 20 minuti
  • anestesia: locale
  • ritorno alle normali attività: immediato
  • dolore post operatorio: minimo e controllabile con comuni antidolorifici
  • rimozione dei punti: 7/10 giorni
  • riposo post operatorio: nessuno
  • ritorno allo sport: 1 settimana
  • la correzione è permanente

Dire, fare, baciare, ascoltare, mordicchiare, accarezzare, soffiarci dentro, gentilmente. Se la chirurgia plastico-ricostruttiva del lobo ha come scopo il ripristino della funzione e della forma che sono andate perse, l’aspetto psicologico non è certo da trascurare. Mostrare un orecchio con un coloboma, parziale o totale, può essere imbarazzante, sembra che tutti fissino lo sguardo proprio lì… Chirurgia del lobo bifido, un intervento riparatore, veloce, sorprendente, sicuro, efficace, un omaggio visivo ad un elemento che, finalmente, si può mostrare ornato di gioielli, o semplicemente al naturale. Cura, conserva, proteggi la tua salute e la tua bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *