Studio Medico Covid Free: pronti per la Fase 2!

Studio Medico Covid Free: pronti per la Fase 2!

Il mondo dell’Estetica guarda al futuro. Un futuro prossimo, improcrastinabile. Nuovi protocolli, nuovi presidi ad hoc, nuovi parametri, nuovi dispositivi di protezione individuale, nuove certificazioni delle autorità competenti e uno studio approfondito delle indicazioni operative per l’adozione negli ambienti di lavoro delle più rigide misure di Sicurezza, per la tutela della salute di pazienti, medici e operatori clinici: una sfida importante, che necessita di un approccio consapevole degli addetti ai lavori. Il vocabolario della Prevenzione si arricchisce con nuove parole, e il nostro Studio Medico si trasforma, si evolve, si prepara con grande responsabilità ad essere in regola con le nuove disposizioni del Ministero della Salute e ad accogliere il paziente con soluzioni studiate per agevolare il suo trattamento in totale comfort e serenità.

Ci siamo! La Fase 2 è alle porte, e alla vigilia della prossima e attesissima riapertura delle attività, bruscamente interrotte dall’emergenza sanitaria e prevista finalmente per il prossimo 4 maggio, siamo lieti di comunicare ai nostri pazienti che grazie ad un articolato progetto di integrazione delle nuove normative, riattiviamo da subito le prenotazioni, con tutta l’affidabilità che oggi è richiesta.

Voglia di bellezza? Chiamatela evasione, beauty experience, cibo per l’anima o come più vi piace, ma non interrogatevi su come conciliare estetica e salute, chiedetevi piuttosto quando avete voglia di fare il vostro prossimo trattamento. Al resto ci pensiamo noi.

Sanificare, proteggere, prevenire. Safety Solution avveniristiche e, più che futuribili, già in atto: un percorso impegnativo, che ha richiesto tempo, ricerca e non pochi investimenti, ma che oggi dà legittimazione allo Studio Medico Covid free del futuro. A sostegno del progetto, che proprio in questi ultimi giorni diventa operativo, un importante segnale del cambiamento in atto arriva anche dai nostri fornitori e dai nostri Innovation Lab di dispositivi medici, che non smettono di studiare soluzioni sempre più efficaci per la protezione di pazienti e operatori: presidi di primo livello, mascherine FFP2 e FFP3, tute protettive, termometro a infrarossi per il rilevamento della temperatura a distanza, disinfezione degli ambienti e nuove procedure di sanificazione con ozono e raggi ultravioletti grazie a rivoluzionarie apparecchiature per la sterilizzazione dell’aria. E ancora regole severe di donning e doffing (vestizione e svestizione sterile), distanziamento. La cultura della prevenzione per la tutela della salute diventa così patrimonio collettivo.

Dottoressa Maria Stella Tarico, chirurgo estetico: “Anche quella che sta cambiando radicalmente le nostre vite, le nostre abitudini ed i nostri parametri di sicurezza, è un’esperienza costruttiva, propulsiva, stimolante. Goal to reach: sicurezza, protezione, garanzie, titoli, certezze e nuove misure. Alla ripresa, prevista per il 4 maggio, sarà necessario attuare un approccio integrato per la prevenzione del rischio Covid:

  1. Il lavaggio e la disinfezione delle mani. Privilegeremo prodotti con composizione alcolica ad ampio spettro d’azione. Laveremo le mani prima e dopo ogni trattamento. Unghie corte e curate.
  2. Utilizzeremo le mascherine e le faremo indossare anche al paziente. Le mascherine chirurgiche sono monouso; quelle filtranti vanno indossate e tolte secondo indicazioni del presidio.
  3. Decontaminazione e Disinfezione area: effettueremo la sterilizzazione area in modo automatico con sistemi filtranti che erogano aerosol secco a base di prodotti disinfettanti. Controlleremo e faremo regolare l’impianto di condizionamento dell’aria e degli aspiratori. Ovviamente, faremo arieggiare i locali frequentemente.
  4. Triage del paziente: da effettuare sempre telefonicamente il giorno prima dell’appuntamento, con ulteriore verifica all’acceso in studio.
  5. Igiene dei pazienti: i pazienti devono lavarsi/disinfettarsi le mani prima di entrare nelle zone operative ed evitare di portare all’interno oggetti potenzialmente contaminati (borse, cellulari, ecc.)
  6. Anche i pazienti indosseranno, oltre la mascherina, cuffiette, guanti e decontaminatori per le calzature.
  7. Limiteremo inoltre l’ingresso ad un solo paziente per volta in sala d’aspetto, con un roll up di regole all’entrata.

Non esiste futuro senza passato. E attraverso la consapevolezza degli incredibili balzi in avanti che, sotto stress, l’umanità è in grado di fare, parte questo messaggio di invito ad una nuova e rigenerativa primavera.

Non c’è notte tanto lunga da impedire al sole di risorgere. Buona vita a tutti!