You are currently viewing Doppio mento? Vaser lipo, il trattamento risolutivo per un collo da cigno.

Doppio mento? Vaser lipo, il trattamento risolutivo per un collo da cigno.

Il segno distintivo per eccellenza. Slancia la figura, rende armoniosi i movimenti del viso, addolcisce i lineamenti, cattura gli sguardi, conferisce un aspetto elegante. Collane e orecchini ne enfatizzano la bellezza, per lui dermocosmetici e make up sono sempre ad hoc, è icona di stile e può fare la differenza. Sottile, lungo, affusolato: difficile riuscire a slegarlo da quella fisicità armoniosa di un bel profilo. A portarlo in giro con grazia sono le donne più più eleganti del pianeta. Non è un bel seno, anche se completa un prezioso décolleté… È il collo, perché la seduzione sta anche in un collo da cigno. 

Una delicata area corporea, un sensuale oggetto del desiderio. E se anche tu ti sei accorto/a di non avere un collo fine e aggraziato, e stai cercando un rimedio definitivo per eliminarne il grasso in eccesso che pende sotto il mento, sei nel posto giusto. Qui ti racconteremo tutto sul doppio mento, in arte pappagorgia, e come eliminare il problema in pochi minuti con un trattamento risolutivo. 

Liberi di toglierci una maschera che non ci rappresenta, e di essere le persone che siamo e che vogliamo essere. Abbiamo letto di rimedi cosiddetti “naturali”, come la ginnastica facciale, gli esercizi del bacio, la dieta, le creme anti doppio mento per uso topico, i massaggi, la fascia di contenimento effetto tensore, le iniezioni con acido desossicolico (magari anche i sistemi per nasconderlo con il trucco!) ma è un lungo elenco di trattamenti che non sono certo risolutivi. E ciò che forse non tutti sanno, è che più che un semplice inestetismo il doppio mento può essere un vero e proprio problema funzionale. Ne parliamo con la dottoressa Maria Stella Tarico, chirurgo plastico:

“Erroneamente si parla solo di Estetica del collo, ma in realtà la pappagorgia rischia di provocare degli scompensi psico-fisici. Stiamo parlando delle prime vie aeree: faringe e laringe, insieme a narici e cavità nasali, fanno parte dell’apparato respiratorio, che garantisce il passaggio dell’aria verso la trachea e i bronchi. L’eccesso di tessuto adiposo, oltre ad essere sgradevole da un punto di vista estetico, può ridurre il passaggio di aria nella fase dell’inspirazione e causare problemi di concentrazione, cefalee, sonnolenza, disturbi da ipertensione”. 

Strati di grasso sottocutaneo che la pelle non riesce più a sostenere, un problema spesso abbinato a perdita di tono dei tessuti, che colpisce sia uomini che donne. Quali sono le cause?

“La componente genetica ne è spesso la causa, infatti anche persone normopeso possono ereditare il problema. E poi il naturale invecchiamento o un’errata postura. Ma quella più diffusa è il sovrappeso, e il collo è una delle cosiddette ZAP, cioè zone di accumulo preferenziale delle cellule adipose”.

– La soluzione?

“La soluzione risolutiva è quella chirurgica, ed è la liposcultura in alta definizione assistita da ultrasuoni, un intervento ambulatoriale in anestesia locale, eventualmente associata a leggera sedazione. Non si tratta di una tecnica di Liposuzione chirurgica classica, ma di un innovativo device modulare minimamente invasivo e altamente versatile con un fantastico senso estetico dell’architettura e della proporzione umana, anche su aree delicate. Attraverso una micro-incisione di circa 2 millimetri effettuata sotto il mento, il chirurgo potrà aspirare con una micro-cannula il tessuto adiposo in eccesso al di sotto della mandibola e davanti alla porzione antero-superiore del collo, ricreando l’angolo tra collo e mandibola e rimodellando la morfologia della guancia. Risultati immediati, convalescenza breve, pelle tonica e liscia, curva definita, nessun danno ai tessuti circostanti. La durata è di circa 20 minuti, e la dimissione del paziente un paio d’ore dopo il trattamento”.