Semplici regole per non correre rischi

Semplici regole per non correre rischi

Se esiste un Paradiso, è dotato di spiaggia. Ed è sempre luglio. Ore ed ore sotto il sole. Crema solare profumata al cocco e lime con elevata protezione. Aria salmastra da respirare. Acqua da godere. Ombra da gustare. Sabbia o scogli, libertà e benessere. Lady giovani e sofisticate, consapevoli di essere attraenti. Lord contemporanei affascinanti, strong, estremamente curati e al contempo virili. Pelle del viso rigorosamente fresca, luminosa, liscia, idratata. Energia vitale, bellezza naturale. Younger fa sempre rima con filler, e lo conferma il trend di questa estate, che assegna il trofeo della bellezza all’acido ialuronico. Un trattamento che nella stagione del sole diventa un prezioso alleato, perché se l’abbronzatura copre molti difetti, l’acido ialuronico ne ripara i danni e contrasta l’invecchiamento cutaneo. Correggere inestetismi del viso con metodi light & soft è sempre più di moda. Un rituale estetico delicato, mini-invasivo, equilibrato e mai eccessivo, per lei e per lui, un prodotto plump e youth che mira essenzialmente all’integrazione tissutale, alla coesività, alla durata, all’elasticità. Formule potenziate, nuovi cocktail vitaminici e molecolari che fanno dimenticare il tempo che scorre, per correggere le rughe, rimpolpare il volto, ridisegnare il naso o il mento, ridurre le occhiaie, ridefinire le labbra, ripristinare i volumi perduti. Se il segreto dell’acido ialuronico, quint’essenza dell’esprit de jeunesse, è la reidratazione, in quanto promuove la sintesi del collagene, il segreto di un buon utilizzo di questa preziosa risorsa è quella di affidarsi ad uno specialista. Si chiama sicurezza, e la sua applicazione consente di evitare eventi dannosi o incidenti, controindicazioni o spiacevoli sorprese, e si traduce sempre in una migliore qualità del trattamento. Ecco allora semplici regole per non correre rischi:

Dottoressa Maria Stella Tarico: “Le iniezioni di acido ialuronico rientrano tra i trattamenti estetici che è possibile eseguire durante la stagione estiva. A tutti coloro che si stanno sottoponendo a filler, ricordo che:

  • Tali iniezioni possono essere effettuate solo da medici, meglio se specializzati in chirurgia plastica, medicina estetica o dermatologia. Estetisti e parrucchieri non possono manovrare aghi.
  • Bisogna esser sicuri che i prodotti iniettati siano di elevata qualità. Spesso sono sostanze costose anche per il medico, prezzi bassi generalmente sono indicativi di prodotti di qualità scadente.
  • Si possono usare aghi di varie dimensioni. Non sono tutti uguali e la scelta del medico deve essere fatta in base alla zona da trattare, allo spessore della pelle e all’elasticità del prodotto da iniettare.
  • I filler permanenti sono “vietati per legge”. Nessun professionista è tenuto quindi a proporli e ad usarli come soluzione definitiva per contrastare rughe e migliorare i volumi cutanei.
  • Il medico deve offrire al paziente consigli utili per affrontare il post-trattamento e la persona è tenuta a seguirli scrupolosamente”.