Modella polpacci e caviglie con Vaser lipo, l’alta definizione della liposcultura anche su aree delicate

Modella polpacci e caviglie con Vaser lipo, l’alta definizione della liposcultura anche su aree delicate

Protagoniste di movimenti dalla profonda carica erotica, simbolo indiscusso di bellezza, armi di seduzione, rockstar dell’eleganza o semplicemente colonne della nostra dinamicità. Oggi vanno in scena le gambe. Comunque le si vogliano definire, le gambe sono un polo d’attrazione per lo sguardo. Gambe sempre in passerella, e non solo femminili. Eccole far capolino sotto eleganti gonne a tubino con spacco, affacciarsi tra le trasparenze di abiti morbidi e ondeggianti, imporsi con spregiudicatezza sotto shorts o gonne molto mini, esporsi sul Red Carpet o nei video delle più famose star, nude o vestite da calze velate che ne sottolineano la sensualità, o da pantaloni dal tessuto soffice che ne fanno immaginare la forma, la struttura, la muscolatura, lo charme, la leggiadria. Sdoganate in tv dalle famose gemelle Kessler Alice ed Ellen, duo artistico della Sassonia e sogno erotico di milioni di italiani, erano le gambe più belle degli anni 60. Lunghe e provocanti, allora facevano scandalo, tanto che la Rai imponeva alle Kessler l’uso di pesanti calze scure di nylon… Decennio dopo decennio, i canoni estetici cambiano e si alternano con norme e regole nuove: gambe sottili e longilinee, o ben tornite e sode dall’impronta sudamericana, ma sempre con due caratteristiche fondamentali che ne sottolineino la classe: polpaccio affusolato, caviglia sottile. Grossi polpacci e caviglie tozze sono spesso causa di un fattore ereditario. Dettagli importanti, distretti così difficili, fino a ieri, da trattare in liposuzione, a causa della presenza di così tanti vasi sanguigni! E allora massaggi drenanti, cavitazione, pressoterapia, carbossiterapia… ma con risultati spesso esigui e deludenti. Ed è così che intorno al mondo di questa forma di bellezza oggi si muovono tanti business, come quello della tecnologia per la rimozione del grasso anche su aree delicate. Parole chiave: assottigliare, affusolare, aspirare. Lo sanno bene i produttori di device dedicati alla chirurgia estetica, che di recente hanno riservato un ruolo da primo piano a queste aree del corpo. La soluzione ottimale oggi si chiama Vaser lipo. Una liposuzione scultorea, ben fatta, eseguita da un chirurgo plastico esperto.

Dr. Maria Stella Tarico: “ Un buon dispositivo per la rimozione del grasso oggi deve essere innovativo, potente, flessibile, veloce, ma soprattutto efficace sulle cellule adipose e non invasivo sugli altri tessuti. Il sistema Vaser lipo è un device modulare per il body contouring ad ultrasuoni freddi che oggi ci consente precise operazioni di sculpting anche nelle aree più delicate”.

Minimamente invasivo, altamente versatile, consente di realizzare un’ampia gamma di interventi, riducendo il grasso sottocutaneo con delicatezza, senza rischi collaterali e in una sola seduta. Minimo trauma, minimo dolore, velocità nei tempi di recupero e risultato immediato. La liposuzione mini invasiva è uno dei nuovi fenomeni attuali della scena estetica.

Dr. Maria Stella Tarico: “Per modellare polpacci e caviglie la vera innovazione oggi è la liposuzione mini invasiva. L’energia ultrasonica, con estrema precisione e in maniera selettiva, scioglie il grasso, che una volta liquefatto viene rimosso attraverso un delicato processo di aspirazione. Le microincisioni vengono praticate nel cavo polpiteo dietro il ginocchio, e lateralmente alla caviglia. Le microcannule di aspirazione sono talmente piccole che non occorrono punti di sutura. Il trattamento è ambulatoriale ed in anestesia locale”.

Pochi centimetri dentro i quali è racchiuso un intero mondo, quella linea slanciata e sottile che ama mostrarsi su tacchi eleganti, quel dettaglio graffiante per muoversi con leggerezza. Bellezza, dalla testa ai piedi!