Le nuove frontiere della Proteina Botulinica. Un prezioso oggetto misterioso, tutto da scoprire.

Le nuove frontiere della Proteina Botulinica. Un prezioso oggetto misterioso, tutto da scoprire.

Dal muscolo platisma al muscolo massetere, fino a quello depressore. Tutti i rituali della nuova bellezza, non solo per il terzo superiore del volto.

Stamattina, guardandoti allo specchio, hai visto un viso e un collo giovanili, distesi, rilassati. Quel primo piano ti sorride, e hai visto tanti sogni dentro i tuoi occhi. Pochi giorni fa hai deciso di fare un lifting liquido, un trattamento soft e totalmente indolore. In Medicina Estetica si chiama Proteina Botulinica. Un prezioso oggetto misterioso, ed è ancora tutto da scoprire. Un tempo si usava per distendere il terzo superiore del volto, per la correzione delle rughe d’espressione e dei primi segni dell’aging sulla fronte e intorno agli occhi. Le nuove frontiere della sua applicazione in campo estetico, ma anche terapeutico, oggi trasformano questa preziosa sostanza in un’ampolla multifunzione, e una serie di nuovi utilizzi rivoluziona il trattamento anti-aging più diffuso al mondo. Oltre 50 milioni di pazienti ne hanno già fatto uso, e i dati sono in continua ascesa. Oggi si parla anche di micro-Botulino, iniezioni nella cute e non nel muscolo. Un’intuizione del medico asiatico Woffles Wu, che ha ampliato l’applicazione della Proteina Botulinica anche a dosaggi molto più bassi. Ecco di seguito tutti i nuovi trend:

– Infiltrazioni nel muscolo platisma, per un collo slanciato, liscio ed elegante.

E’ un muscolo sito nella regione laterale del collo, e si estende dal mento fino alla clavicola. Con il passare del tempo collo e dècolletè subiscono notevoli cambiamenti. Il primo segno di invecchiamento del muscolo platisma è la comparsa delle pieghe orizzontali, i cordoni, detti anche collane di Venere. La pelle diventa rugosa, anelastica, e il grasso sottocutaneo aumenta. L’infiltrazione di Botulino lungo i margini del platisma fa scomparire questi antiestetici segni del tempo.

– Infiltrazioni nel muscolo massetere, per un profilo più definito e liftato.

E’ uno dei quattro muscoli masticatori, sito sotto lo zigomo, a destra della bocca. A causa dell’eccessiva massa muscolare del massetere, la mascella si presenta larga e squadrata. Per addolcire i lineamenti ed ottenere una forma più ovale del viso bastano delle semplici micro-iniezioni. L’infiltrazione di Botulino lungo la linea della mandibola attenuerà i movimenti muscolari, levigherà la mascella, migliorerà il contorno inferiore del viso e addolcirà i lineamenti e l’angolo mandibolare.

– Infiltrazioni nel muscolo depressore del setto nasale, per un naso dalla punta perfetta.

E’ un muscolo sito nella parte inferiore del naso. Per correggere lievi disarmonie del profilo basta iniettare alla base del naso pochissime unità di Proteina botulinica, per un rilasciamento del muscolo depressore della punta del naso e il suo conseguente rialzamento.

Per non parlare di acne e psoriasi, eccessiva sudorazione, persino polpacci più allungati… Questo è ciò che oggi possono chiedere i pazienti che seguono i codici contemporanei della bellezza, che provano il “siero della giovinezza”, che acquistano autostima e felicità. Felici di guardarsi allo specchio, felici di piacersi. Senza bisturi né cicatrici. Senza dolore né tempi di recupero. Ringiovanire in 15 minuti. Ssssssh… it’s a secret! Se la mano del medico è quella giusta, nessuno se ne accorgerà, e se il trattamento è bene eseguito darà risultati eccellenti. Grazie, Botulino.