Rinoplastica ID: l'importanza di un buon profilo personale e identitario.

Rinoplastica ID: l'importanza di un buon profilo personale e identitario.

La sua immagine si eleva ad iconografia ed iconologia del sesto senso. E’ posizionato al centro del volto e riposizionato dalla cultura estetica al centro dell’espressione globale e dell’armonia di tutto il viso. Organo e sede dell’olfatto, partecipa alla respirazione, filtrando, riscaldando e inumidendo l’aria inspirata. Contribuisce alla fonazione, conferendo un particolare timbro a determinati suoni. Popolare in tutti gli angoli del globo, il suo rimodellamento è uno degli interventi più richiesti in Chirurgia Plastica. Il naso. Quel dettaglio small, medium, large o extralarge su cui si interviene con la Rinoplastica quando non corrisponde a determinati canoni di bellezza, per modificare forma e dimensioni, o con la Rinosettoplastica quando non corrisponde a determinati canoni di regolarità, per correggere difetti post traumatici e problemi respiratori.

Parola chiave, Rimodellare. Obiettivi: migliorare l’equilibrio del viso senza stravolgerne la fisionomia, riposizionare il setto nasale deviato in caso di difficoltà respiratorie. Dietro un naso reinterpretato per bene c’è un chirurgo molto, ma molto esperto, custode di un “saper fare” e di un “saper ri-fare” non comune, che mette in scena la sua tecnica e il suo talento. C’è chi ha fatto dell’intervento di Rinoplastica un punto di incontro fra creatività e tecnica, applicate all’etica e all’estetica del contesto. Basti osservare con attenzione Celeb come Scarlett Johansson, Angelina Jolie, Gisele Bundchen, Miley Cyrus, Jennifer Aniston, Keira Knightley, Tyra Banks, Mariah Carey, Salma Hayek… l’elenco è lungo. Il Prima e il Dopo sono un chiaro esempio di architettura facciale, proporzione, simmetria.

Declinato in Open Rhinoplasty e Closed Rhinoplasty, l’intervento è estremamente personalizzato, complesso e studiato sulle peculiarità del volto di ogni paziente, “chiuso” su nasi che presentano piccole imperfezioni e lievi irregolarità, dove le incisioni vengono praticate solo all’interno del naso, attraverso le narici, o “aperto” su nasi con difetti importanti, dove l’incisione viene praticata sulla columella. In ogni caso nessuna cicatrice visibile. Una durata da 30 a 90 minuti, un ricovero che in genere è solo di 24 ore, un recupero in max 7 giorni. La chirurgia oggi è più gentile, e gli effetti benefici sono palpabili, visibili, definiti e definitivi. Misure, canoni, parametri… la bellezza ha le sue regole, e respirare bene migliora la qualità della vita. Ma chi decide la forma del naso? Il paziente dice la sua, certo è lecito affermare il diritto al proprio e personale concetto di bellezza, ma è il chirurgo che ha l’ultima parola, perché ogni paziente è un paziente unico. Smettere di essere gelosi del profilo altrui evita lo stress da competizione e i suoi effetti negativi sull’umore. La Rinoplastica è un intervento ID, che sta per Identity, per scolpire un dettaglio essenziale e centrale all’interno di un contesto che è il volto, personale, unico, identitario. L’approccio alla bellezza ha bisogno di canoni soggettivi e di oggettivi punti di vista, collegati alla dimensione interiore, perché un bel naso è merito anche della personale capacità di mostrare il profilo migliore di sé. Come sarà il naso dopo la rimozione del gessetto? Bello sentirsi dire… You look sensational! Ma ancora più bello pensare… I’m sensational!