Grande evento @Juvederm Volux, il bio-filler per scolpire il profilo mandibolare

Intervista alla dr. Tarico, designata da Allergan per il lancio del nuovo prodotto

 

The mandible is the foundation of the lower face. Get ready to sculpt it!”

La mandibola è la parte fondamentale del terzo inferiore del viso. Preparatevi a scolpirla!

Scenari inediti, rivolti all’armonia del viso e alla bellezza di dettagli essenziali e graphic. Accreditati templi dell’Ars galenica creano nuove formule e dettano le regole del moderno Sculpting facciale. Oggi vi presentiamo l’evento lancio @Juvederm Volux di Allergan, la novità assoluta 2019 in Medicina estetica, una vera rivoluzione nel trattamento del terzo inferiore del volto con un nuovo prodotto specifico, poliedrico, sfaccettato, multitasking. Click sul profilo mandibolare: correzione del mento, degli angoli mandibolari, del sottomento, con un bio-filler mirato alla ridefinizione, che cela dietro il nome Volux grande ricerca e innovazione performante, e una storia di successo mondiale maturata in decenni di traguardi importanti. Il nuovo progetto Volux si spinge dove nessuno era mai arrivato: la perfetta armonia di un profilo, ma senza bisturi. Dalla sperimentazione alle copertine dei magazine, fino ai centri di Medicina estetica. Da poco giunto in Italia, e solo per un’esigua schiera di eletti, Volux interpreta il significato stesso della parola Sculpting oltre i suoi confini, ridisegnando un profilo tres chic.

Dr. Maria Stella Tarico: “Orgogliosa di far parte dei 40 medici esperti designati da Allergan, un brand leader nel mondo, per il lancio di @Juvederm Volux, il nuovo filler per scolpire mento e contorno mandibolare. Si apre un nuovo capitolo nella Medicina estetica. Si è partiti anni fa riempiendo la ruga nasolabiale, poi si è riusciti a ricreare i volumi della guancia con prodotti plastici capaci di riempire senza gonfiare, rimanendo molto morbidi e impercettibili. Ora la sfida era avere un prodotto così performante da ricreare le “spigolosita” della mandibola, ma in modo naturale”.

Trasformare in realtà le nuove frontiere della ricerca e della tecnologia: grazie al pre-lancio, una selezione di esperti può utilizzare la magica ampolla, e una schiera di pazienti in fibrillazione può toccare con mano il futuro, con un prodotto che da virtuale diventa reale, concreto, accessibile. Ma quali sono le dimensioni perfette del mento? Che ritmo ha la sinfonia di un volto in perfetto equilibrio?

Dr. Maria Stella Tarico: “Nell’immagine del profilo, un mento che segue i canoni estetici della proporzione deve essere allineato con il solco labiale, cioè con il punto di congiunzione tra il naso e il labbro superiore. Nella posizione frontale, il terzo inferiore del viso – dal solco labiale alla punta del mento – dev’essere identico ai restanti due terzi. Se il mento è più piccolo di quanto descritto, allora si parla di microgenia, cioè di mento sfuggente, piccolo o deformato”.

Desiderio, ambizione, obiettivo, un sogno che diventa realtà. Se un mento non proporzionato rischia di compromettere l’intera armonia dei tratti somatici del volto, chi sfugge ai codici estetici oggi può ambire ad un mento perfetto. Un trattamento che fino a ieri era una procedura chirurgica, con incisione e innesto di tessuto osseo o aggiunta di protesi, e che oggi viene semplificata con un trattamento correttivo ambulatoriale, non invasivo, indolore, senza le complicazioni di un post-operatorio, e con risultati duraturi e rigorosamente ad alta prestazione, con un aspetto naturale, per raccontare un nuovo concetto di bellezza come solo il profilo di Nefertiti sapeva interpretare. E mentre Marilyn, con una frase leggendaria, sosteneva che bastavano 2 gocce di N°5, oggi bastano 2 gocce di Volux, per entrare nel mito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *