You are currently viewing Lipofilling, la correzione naturale dei volumi di viso e corpo
ritrovata giovinezza

Lipofilling, la correzione naturale dei volumi di viso e corpo

Naturale, stabile, geniale. Qual è il miglior materiale iniettivo per aumentare e rimodellare i volumi del viso e di altri distretti corporei? È un filler eccezionale e fuori dal comune quello che oggi scende in campo per un pieno di energia e di ritrovata giovinezza: è il grasso autologo, uno dei trattamenti più richiesti dalle Star! Un prelievo di tessuto adiposo da una zona donatrice per iniziare la storia, e una reintroduzione nella zona ricevente per chiuderla in bellezza: si chiama Lipofilling, conosciuto anche come intervento di Lipostruttura, una storia che racconta performance, dinamismo, energia positiva.

Più che biocompatibile, semplicemente bio: unico e originale e al contempo il più idoneo, il grasso autologo può trasformarsi nella chiave di ringiovanimento, in totale assenza di reazioni allergiche in seguito all’inoculazione. Ne parliamo con la dottoressa Maria Stella Tarico, chirurgo plastico:

I filler sono materiali che vengono iniettati nel viso e nel corpo al fine di riempire rughe, solchi e depressioni, e la scelta del materiale occupa un ruolo fondamentale ai fini del risultato. Quali sono le caratteristiche del Lipofilling e in cosa si differenzia dagli altri filler?

“Esistono filler comuni, riempitivi di origine biologica, altri di origine sintetica, più o meno duraturi e con diversi pesi molecolari, come l’acido ialuronico o l’idrossiapatite di calcio, che donano effetti volumizzanti, liftanti e idratanti con azione immediata, stimolando i fibroblasti e la naturale produzione di collagene ed elastina. Ma il grasso autologo, una sostanza naturalmente prodotta dal nostro corpo, evita il rischio di eventuali intolleranze o reazioni. Si differenzia inoltre dagli altri riempitivi, che sono completamente riassorbibili, perché può essere considerato un trattamento semipermanente: solo una piccola percentuale di grasso trapiantato viene riassorbita, circa il 30%, e la maggior parte rimane in situ. Il Lipofilling è una particolare procedura estetico-chirurgica, una raffinata tecnica di rimodellamento duraturo e stabile nel tempo”.

Linfa densa di cellule staminali, vitalità, creatività. Il grasso si trasforma così da inestetismo in forza e risorsa, che conduce verso nuovi slanci e nuovi significati.

“Oltre ai fini estetici, la Lipostruttura è anche la migliore soluzione per riparare i tessuti lesi: studi recenti hanno infatti evidenziato che il tessuto adiposo è una fonte preziosa di staminali, che consentono di rigenerare le aree riceventi”.

– In quali aree corporee trova indicazione il Lipofilling?

“Per ridefinire guance, mento e zigomi, ridisegnare i contorni del volto, spianare le rughe, volumizzare labbra sottili, migliorare l’aspetto delle occhiaie, rimodellare polpacci, glutei, seno. La visita pre operatoria è comunque indispensabile sia per il chirurgo che per il paziente, per valutare la quantità di tessuto adiposo che si può prelevare e le aspettative del risultato finale”.

– Come si svolge il trattamento?

“Generalmente viene eseguito in day surgery, in anestesia locale con sedazione. Si procede con l’aspirazione di una certa quantità di adipe mediante micro cannule da zone donatrici in cui è maggiormente presente, come addome, fianchi, cosce o glutei. È necessario centrifugare e purificare l’adipe grezzo prelevato, per garantire un grasso idoneo al Lipofilling. Infine si procede con l’impianto nell’area desiderata, con una micro cannula ancora più sottile. Grazie ai nostri protocolli antidolorifici, anche il post operatorio è in assenza di dolore. Il ritorno alle normali attività, in genere dopo un paio di settimane dall’intervento, dipende comunque dall’estensione dell’area trattata. Il risultato è un effetto ringiovanente e riempitivo molto naturale”.