L'importanza degli zigomi nell'armonia del volto

L'importanza degli zigomi nell'armonia del volto

È uno dei tre elementi costitutivi della musica, insieme al ritmo e alla melodia. È un gradevole accordo cui tendono i vari elementi di un buon componimento poetico. È anche un effetto visivo contemplativo, ipnotico e seduttivo, un ordine il cui insieme genera una sensazione di piacere. Una concordia emozionale, una disposizione accurata, una proporzione raffinata nelle parole, nei pensieri, nelle relazioni, nei colori, nei movimenti, nelle voci, nelle linee e nelle forme. È singolare, femminile: Armonìa, dal greco Armònia, disposizione, consonanza, ed anche dea dell'amore e della concordia, figlia di Ares e di Afrodite. Un incastro perfetto di elementi estetici che creano la bellezza, e che grazie alla sua etimologia è molto usato in medicina estetica e in chirurgia plastica. Oggi parliamo di armonia del viso, ed in particolare di due elementi simmetrici che, quando pronunciati, svolgono un ruolo fondamentale nel rendere un volto armonioso: gli zigomi. Sempre più donne, ma anche uomini, sognano zigomi simili a quelle delle celebrities, e solo in Inghilterra i pazienti che si sono sottoposti a trattamenti in quest'area del viso sono aumentati del 10% negli ultimi due anni. Le guance femminili più invidiate sono quelle di Keira Knightley, famosa attrice e interprete dello spot pubblicitario Coco Mademoiselle, testimonial d'eccellenza da oltre dieci anni per la Maison Chanel. Gli zigomi maschili più amati sono invece quelli di Bradley Cooper: alti, scolpiti, conferiscono uno charme seducente al suo sorriso e un aspetto fiero e volitivo al suo affascinante primo piano.

Pilastri del viso, dettagli di bellezza: il volume degli zigomi determina l'equilibrio, i lineamenti, le espressioni, e incide sull'aspetto complessivo del volto. E quando poco sviluppati, cavi o bassi per fattori genetici, o peggio ancora vestiti da pelle in caduta libera a causa del naturale invecchiamento, tentare di valorizzarli con il make up diventa impossibile.

È vero, l'imperfezione estetica a volte può fare tendenza. A ribadire che la bellezza non è necessariamente legata al concetto di omologazione, a rompere il muro della perfezione imposta dai canoni estetici, sono sempre di più le celebrities che hanno fatto un punto di forza dei loro difetti: mandibole pronunciate, nasi imperfetti, denti con diastema... ma l'armonia delle forme di un viso ha comunque dei codici di base, e se in certi casi il difetto può essere bellezza, lo zigomo cadente è sempre dissonanza.

Dottoressa Maria Stella Tarico, chirurgo estetico: “Geometria e giovinezza: l'equazione della bellezza. Avete presente un triangolo? Quanto più il nostro viso è giovane, più somiglia ad un triangolo capovolto, dove la punta corrisponde al nostro mento. Il viso a triangolo rovesciato è il canone di bellezza più ricercato nell'estetica attuale. Il volume dei muscoli ha un notevole impatto visivo: gli zigomi sono alti, le guance piene, la linea della mascella ben definita. La parte più larga del viso è nella fronte e il punto più stretto nella zona del mento. L'invecchiamento del viso porta all'inversione del triangolo.”

Esistono diverse tecniche per valorizzare gli zigomi e mantenere il triangolo della giovinezza. Ma qual è il metodo migliore per contrastare la forza di gravità in quest'area con i primi segni dell'invecchiamento, evitando il solito rigonfiamento con effetto innaturale?

“ C'è una nuova procedura di medicina estetica, un nuovo approccio che sfrutta strategicamente lo zigomo: nulla a che fare con il riempimento, con il rigonfiamento o addirittura con le protesi sugli zigomi, che alcuni propongono per sollevare i tessuti e di cui riconosciamo l'effetto innaturale a prima vista. Parliamo invece di sfruttare i legamenti che ci sono a livello profondo di questa zona: poco acido ialuronico davanti a questi legamenti, accompagnato da un movimento verso le tempie, crea un pilastro interno con un buon sollevamento dei tessuti ed una ridefinizione dell'ovale del volto. Otteniamo così il rafforzamento della struttura profonda dei legamenti a contrasto del cedimento dei tessuti. Un risollevamento dall'effetto naturale, senza l'aumento di volume dato dal semplice riempimento. Un approccio quindi del tutto diverso, poco prodotto con la giusta procedura, per ottenere il massimo dell'effetto. È la tecnica del “Filler nascosto” con infiltrazioni di acido ialuronico, che si ottiene iniettandolo in tre precisi punti del viso in coincidenza dell'osso zigomatico, in modo da ancorare i tessuti e sollevare tutto il volto. Il risultato è immediato, e pur non essendo un lifting chirurgico dà ottimi risultati.”

E in caso di cedimento avanzato, di zigomi cavi o poco sviluppati?

“Quando è possibile, alla Malaroplastica additiva (la chirurgia estetica che consente il rimodellamento degli zigomi mediante l'utilizzo di protesi zigomatiche in silicone) preferiamo il Lipofilling, evitando così al paziente di sottoporsi ad un invasivo intervento chirurgico. È un trattamento ideale per risolvere il deficit volumetrico in tutta naturalezza: è un trapianto di grasso autologo, e la tecnica è già ampiamente sperimentata, senza alcun rischio di reazioni allergiche, intolleranze, rigetti. Il risultato è immediato, generalmente molto soddisfacente, duraturo e assolutamente naturale. Ed anche permanente, dopo un parziale riassorbimento che varia da paziente a paziente. E’ una procedura sicura, micro-invasiva, ripetibile. Viene prelevata una piccola quantità di grasso da una zona donatrice, da aree corporee in cui è naturalmente presente in maggiori quantità come addome, fianchi, cosce. L’adipe viene adeguatamente trattato, poi innestato nell’area ricevente, e agisce su due fronti: la correzione dell'area depressa e la rigenerazione. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato il tessuto adiposo, ricchissimo di staminali, apporta un miglioramento qualitativo ai tessuti riceventi. Viene eseguita in anestesia locale con sedazione e viene effettuata con successo su pazienti di qualsiasi età.”

I trattamenti di ridefinizione e sollevamento degli zigomi della nuova medicina estetica sono da considerarsi competitivi rispetto all’impianto permanente di protesi zigomatica, vista la lunga durata dei prodotti oggi disponibili. Chi vive in maniera negativa questo difetto del viso, oggi può evitare il bisturi!