Chirurgia della mano: un settore sorprendente della Chirurgia Plastico-Ricostruttiva in 5 tappe.

Chirurgia della mano: un settore sorprendente della Chirurgia Plastico-Ricostruttiva in 5 tappe.

Dall’arte all’esperienza, dal know how specifico alla conoscenza delle avanguardie, dal rispetto della tradizione alla conoscenza di nuove tecniche e tecnologie, fino allo studio di interventi innovativi e sperimentali. Passato, presente e futuro della Chirurgia della mano, interconnessioni di un sapere globale. Who, what, where, when, why, una chirurgia da specialisti, tutta italiana, da raccontare attraverso le regole del giornalismo.

Who, Chi. La selezione. Una scelta importante. Parte da qui il percorso del paziente: scegliere il giusto chirurgo a cui affidarsi, con un’analisi dei suoi studi, dei risultati da lui ottenuti, della sua carriera, del numero di interventi già eseguiti, della sua reputazione riportata da quanti con lui hanno già avuto un’esperienza. Chirurghi della mano, che si aggiornano, seguendo i trend più attuali, che lavorano in divenire sulle proprie qualità professionali ed umane, che si confrontano con i colleghi sui risultati ottenuti, con l’obiettivo di superarsi. Magici dottori, capaci di ricostruire, risolvere, rigenerare.

What, Cosa. Dito a scatto, Malattia di De Quervain, Malattia di Dupuytren, Igromi, Lesioni Tendinee, Tumori della mano, Microchirurgia del sistema nervoso periferico. Intervento cult del settore anche la Sindrome del Canale Carpale. Le patologie della mano possono essere estremamente invalidanti. Declinate in vari gradi, spesso causate da altre patologie o dovute a traumi, a genetica, ad attività lavorative o sportive, o semplicemente all’anzianità, le patologie della mano sono sempre più diffuse e frequenti, ed hanno dato origine a studio, ricerca, sviluppo e performance mondiali. E grazie ad una connettività sempre più attiva che influenza e contamina gli interventi chirurgici di tutto il globo, la velocità dei cambiamenti è incredibile. Nascono in questo scenario nuove tecniche, innovazioni e tecnologie avanzate, in Francia, come negli Stati Uniti, come in Brasile, così in Italia.

Where, Dove. Catania: uno dei più importanti palcoscenici italiani dedicati alla Chirurgia della mano. In via Gustavo Vagliasindi 52 è fucina di innovazioni: tecniche ed attrezzature per la chirurgia tra le più moderne ed avanzate in Europa, visite specialistiche, sale operatorie all’avanguardia, recovery rooms dotate di tutti i comfort per la degenza post-operatoria. Il Centro di Chirurgia plastica è classificato come ambulatorio chirurgico, ed è dotato di tutte le caratteristiche tecnologiche richieste dalla più recenti normative sanitarie. La presenza costante di personale medico specializzato in anestesia e rianimazione, abbinata ad un sistema di monitoraggio continuo, garantisce la possibilità di eseguire tutti gli interventi in anestesia locale, loco regionale, sedazione. Ed è così che una sinergia attenta e specialistica conduce a risultati eccellenti.

When, Quando. Quando optare per la Chirurgia? Spesso nella fase iniziale di un problema alla mano si ricorre a terapie non chirurgiche che prevedono l’uso di antidolorifici e antinfiammatori, di infiltrazioni locali, di immobilizzazione, di fisioterapia, di radioterapia. Ma poi arriva un momento in cui alcune patologie hanno bisogno del bisturi. Sarà il chirurgo a valutare la soluzione più opportuna e la tecnica più indicata per il paziente.

Why, Perché. Per prendersi cura di sé e puntare al massimo dei risultati. Per migliorare la qualità della propria vita.

Eduardo De Crescenzo ne ha fatto una canzone. Mani. Quante cose possono dire le mani, quante cose possono fare, grandi compagne del fare e del saper fare, strumenti indispensabili.

“Se sei un amico ti stringo la mano, se chiedi un aiuto ti tendo la mano, e prendi la mano, e dammi la mano, il padre il bambino lo tiene per mano, c’è tutto il destino in un palmo di mano…”