You are currently viewing È già settembre: SOS iperpigmentazione, focus sulla pelle!

È già settembre: SOS iperpigmentazione, focus sulla pelle!

Edonista, trasgressiva, spensierata, romantica… Estate! Nulla di più straordinario, dopo di lei, sembra essere stato inventato. Venerdì è giugno, sabato è luglio, domenica è agosto, e lunedì… è già settembre. Le estati volano. E se i ricordi più belli nascono sulle spiagge più assolate, a fine estate, dopo l’assunzione di dosi elevate di vitamina D e vitamina “SEA”, nascono anche loro, i danni da sole. L’abbronzatura mostra i suoi lati negativi: SOS macchie, iperpigmentazioni, discromie, melasma, invecchiamento cutaneo, disidratazione. Ma come prendersi cura della pelle e tornare a quell’effetto glow naturale?

La bellezza futura si crea. Ed è così che per cancellare le macchie cutanee è possibile ricorrere a trattamenti specifici di Medicina Dermo-Estetica come il peeling o la laser-terapia, affinché nuova cute priva di macchie possa rigenerarsi.

Cosa sono le macchie solari?

Dottoressa Maria Stella Tarico, chirurgo plastico: “ Si tratta di macchie cutanee che si formano in seguito a prolungata o incontrollata esposizione al sole e ai raggi UV artificiali delle lampade. Si manifestano prevalentemente sulla pelle del viso, ma anche su altre aree corporee esposte e visibili, come mani, braccia, collo e décolleté, e su donne che assumono la pillola anticoncezionale o in gravidanza l’insorgenza è maggiore. La melanogenesi – quel meccanismo con cui la pelle si protegge dall’azione delle radiazioni solari – è infatti influenzata da fattori sia endogeni che esogeni, che possono esitare in un’eccessiva produzione di melanina localizzata, un evidente inestetismo la cui comparsa causa spesso disagio”.

Qual è il primo step per ritrovare una pelle luminosa e uniforme?

“Un approfondito screening dermatologico, un check up cutaneo preciso e accurato per conoscere lo stato della pelle in profondità, per valutare l’entità e la natura delle macchie e impostare il protocollo terapeutico più appropriato. Si tratta di una procedura indispensabile per valutare il biotipo e prevenire e contrastare l’invecchiamento cutaneo, specie quello indotto dall’esposizione al sole. Sia gli uomini che le donne oggi sanno che la cura della pelle è il primo investimento beauty da fare, ma solo una ristretta minoranza si sottopone a trattamenti mirati e adatti alle condizioni della propria cute”.

Quali trattamenti ci offre la Medicina Estetica?

“ Per eliminare dal viso le macchie acquisite di origine melanica, migliorare la luminosità della pelle e normalizzarne il tono, Dermamelan è una procedura schiarente molto efficace, un trattamento topico professionale di facile esecuzione e adatto a qualsiasi fototipo. Il primo step, ambulatoriale, prevede l’applicazione di una soluzione sgrassante che pulisce ed esfolia la pelle, il secondo è la maschera, che in meno di 15 minuti agisce su diversi stadi di melanogenesi. Il terzo step continua a casa, con un protocollo domiciliare personalizzato. L’applicazione di Dermamelan inibisce la produzione di melanina per un lungo periodo di tempo durante il quale lo strato corneale si desquama, coadiuvato dall’azione delle cellule macrofaghe che inglobano e rimuovono i depositi di melanina. Sbiancata, idratata, rivitalizzata, la pelle ritorna così alla sua originaria bellezza”.

Esistono altre tecniche oltre il peeling chimico?

“Un’altra tecnica molto utile nella risoluzione di macchie senili e lentigo solari che interessano lo strato superficiale della pelle è il laser, che colpisce il pigmento melanico senza creare alcun danno ai tessuti e lo rimuove per via trans-dermica, in quanto i microfagi inglobano gli eccessi di melanina. Presso il nostro studio medico disponiamo del rivoluzionario laser Discovery Pico, il più potente laser ai picosecondi per il trattamento di macchie, lesioni pigmentate benigne e ringiovanimento cutaneo. Le macchie possono essere eliminate in una o due sedute a distanza di un mese, e i risultati sono eccellenti”.