Addominoplastica maschile. Il men’s body lift coniugato ai drastici cali di peso.

Men’s Beauty. Sex appeal e sensualità maschile. Moro, biondo, occhi blu, occhi castani, magro e asciutto come un modello, robusto e muscoloso come uno sportivo, ma con un comune denominatore: niente pancia. Da Chris Hemsworth, l’attore scolpito di nazionalità australiana e protagonista di Thor, a David Gandy, modello britannico che ha rappresentato gli stilisti italiani Dolce & Gabbana nelle loro campagne pubblicitarie e nelle sfilate di moda… alzi la mano quella donna o quell’uomo a cui non piace un fisico maschile asciutto. Oggi Cogito ergo sum si è trasformato in “Mi guardo allo specchio, quindi sono”. L’immagine condiziona la nostra vita, il nostro lavoro, i nostri rapporti interpersonali e soprattutto la nostra psiche. Chi non si piace non trova il suo equilibrio, non si sente a proprio agio, non sa essere leader di se stesso. L’aspetto fisico è il nostro biglietto da visita, la chiave per essere riconoscibili, ricordabili, protagonisti della scena. Ed è per questo che anche l’uomo, dopo un significativo calo ponderale, pensa al rimodellamento del corpo. La Dermolipectomia dell’addome, più comunemente conosciuta come Addominoplastica, è diventata una procedura sempre più richiesta nella terapia dell’obesità maschile. Perdere peso determina lassità ed esuberanza cutanea, accumuli di tessuto adiposo e cute flaccida soprattutto in corrispondenza dei quadranti addominali inferiori, impossibilità della pelle di adattarsi al nuovo e ridotto volume del corpo, grave disagio per il paziente. E quando dieta ed esercizio fisico non funzionano, dietro un bel fisico maschile reduce da Chirurgia Bariatrica di solito c’è lo zampino di un buon chirurgo.

L’intervento più cool in 5 tappe:
Raccontiamo l’intervento seguendo le regole del giornalismo inglese: una sintesi per scoprire o aggiungere nuove informazioni su un intervento sempre più gettonato.
Chi
La bellezza e la forma fisica non sono riservate alle sole donne. Sempre più uomini curano l’aspetto del proprio corpo. Basti vedere la valanga di cosmetici, trattamenti estetici, interventi di Medicina Estetica o Chirurgia Plastica e attenzione mediatica totalmente dedicati all’uomo. E non è più neanche un fatto di target. I candidati all’Addominoplastica sono tutti coloro che sono infelici del proprio ventre a grembiule.
Come
L’intervento può spaziare dalla Lipoaspirazione con asportazione della cute in eccesso alla sintesi dei muscoli dell’addome. Dura dalle 2 alle 3 ore, spesso in anestesia epidurale. Si procede dalla piega sovrapubica, e ciò permette che la piccola cicatrice resti perfettamente nascosta dall’intimo o dal costume. Ricovero 24/48 ore, recupero 15/30 giorni. A meno che non si tratti di Mini-Addominoplastica, cioè di intervento sotto l’ombelico. In questo caso sarà tutto più semplice e veloce.
Dove
L’Addominoplastica ricostruisce la parete muscolare del ventre, ripristinando le caratteristiche anatomiche di un addome piatto e delineando la silhouette corporale.
Quando
E’ tra le procedure più comunemente eseguite dopo il calo ponderale, dopo una dieta o dopo la Chirurgia Bariatrica. Questo intervento è rivolto ormai ad un mercato globale che spazia dagli over 50 ai 30enni, fino a toccare i più giovani.
Perché
L’Addominoplastica permette di ripristinare con armonia l’equilibrio morfofunzionale del corpo. Per star bene, sorridere, essere contenti di se, piacersi. Per essere se stessi a volte bisogna cambiare.

Ventre piatto ed equilibrio psicofisico diventano le password per una stagione da vivere intensamente, senza mai rinunciare alla possibilità di migliorarsi. Pelle cadente? Ehi men! Dateci un taglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *